Virginio Bianchi - Catalogo Generale

Il sito ufficiale del pittore Virginio Bianchi è l’opera più vasta e ricca di informazioni che ho avuto modo di curare personalmente.
 
Virginio Bianchi, artista scomparso nel 1970 e riconosciuto tra i più illustri maestri del novecento toscano, ha lasciato un’incredibile produzione di dipinti (paesaggi, ritratti e nature morte) distribuita tra numerosi appassionati e collezionisti.
 
La costruzione del sito si è sviluppata essenzialmente in tre fasi principali:
 
1 - Una ricerca delle opere pittoriche, di cui mancava testimonianza fotografica, effettuata tra gli innumerevoli estimatori di Virginio Bianchi. Detta ricerca si è tradotta in una serie di servizi fotografici alle opere rintracciate e nella raccolta delle immagini fotografiche già in possesso dei collezionisti.
 
2 - Un lungo e complesso lavoro di fotoritocco sulle oltre 600 immagini contenute, molte delle quali ricavate da fotografie vecchissime, negativi deteriorati e ritagli di giornale invecchiati dal tempo.
 
3 - La costruzione del sito vero e proprio, che, grazie alle tecnologie dinamiche che adotto, è stata di gran lunga l’operazione più semplice e veloce.

Il sito si presenta con tre diversi stili grafici, richiamati casualmente ad ogni nuova visita, che accompagnano il navigatore nella lettura dei contenuti.
Si è scelto di creare textures che richiamassero la tela (la pittura su tela è infatti il tema predominante del sito) ed il quadro. La differenza tra la texture delle pagine e quella dei menù richiama infatti il contrasto tra la tela del dipinto ed il relativo passe-partout. In più, a separare, è stata inserita una rifinitura in oro/bronzo, a seconda degli stili che si presentano casualmente.
I colori scelti sono quelli più cari al pittore (sono stati dedotti dal sottoscritto durante il recupero e il fotoritocco delle otre 600 immagini contenute).
La firma del pittore, scansionata direttamente da una piccola tela, è stata utilizzata come logo, rappresentato grande in copertina e riprodotto in forma ridotta in ogni singola pagina.
La scelta di creare uno stile grafico minimalista è motivata dalla necessità di non sovrastare con toni, effetti e colori i (bellissimi) quadri rappresentati, di modo che questi risultino, nel loro splendore, i veri protagonisti del sito.
 
La regia del sito, ovvero la creazione dei menù, dei testi e delle impaginazioni è stata curata interamente dall’unica figlia di Virginio Bianchi (la scrittrice Bianchi Alberta Rossana), che ha potuto, grazie all’apposito pannello di controllo, creare tutto ciò che è visibile nel sito, collegando i testi da lei redatti alle immagini fotografiche da me predisposte.
Far curare personalmente alla figlia il sito Web del padre scomparso è stato, oltre che una gran risparmio di tempo, l’unico modo per trasferire su Internet vita, speranze e successi del pittore scomparso, realizzando un documento ineguagliabile e fedele il più possibile al sito che (forse) avrebbe potuto costruirsi da solo, se ancora in vita.

Per il sito di Virginio Bianchi - realizzato nel “lontano” 1999 - è previsto nei prossimi mesi un completo re-styling, sia grafico che tecnologico.
Nel pieno rispetto dei contenuti del sito, tutte le pagine Web saranno tradotte in HTML5 + CSS3 e tutti i layout saranno organizzati per una corretta visione su dispositivi mobili.
Cerchi un Artista+Grafico+Web Designer+Programmatore per la tua azienda? Leggi qui e contattami.
 
p.iva 01819990464 - Cookie & Privacy Policy
© Copyright 1997-2018
Torna ad inizio pagina